Application note: la manutenzione dopo il COVID-19

Come cambia la manutenzione dopo l'emergenza COVID-19?

Immaginiamo il futuro.

L’industria si basa su processi che vengono controllati perché le attività siano sempre attive, affidabili e ripetibili. Per questo motivo, fino a ieri, i processi venivano controllati in parte in maniera automatica, in parte grazie all’esperienza di tecnici che permettono, grazie alle proprie competenze, di riconoscere l’insorgere di potenziali guasti prima ancora dell’automazione. Fino a ieri questa esperienza è stata fondamentale per garantire il corretto funzionamento di un processo, di un’impresa, di un’industria.

Oggi, però, ci troviamo ad affrontare una sfida estremamente difficile. Il virus Coronavirus SARS-CoV-2, più noto come COVID-19, ha cambiato in maniera importante le nostre abitudini, imponendoci il distanziamento sociale. Le aziende hanno dovuto strutturare nuove barriere al virus per poter continuare a produrre e si ricorre al tele-lavoro ogni volta che è possibile. Questo fatto, però, implica maggiori difficoltà nella gestione della manutenzione e sempre maggiore importanza alla possibilità di creare procedure affidabili di manutenzione predittiva.

Domani troveremo un’industria diversa. Anche dopo avere sconfitto il COVID-19, sarà difficile ritornare alle abitudini precedenti: a volte, come nel caso del tele-lavoro per gli uffici, possiamo riscontrare dei vantaggi; a volte, come nel caso della produzione, potremo dover essere pronti a strutturare una difesa immunitaria per future imprevedibili emergenze come quella che stiamo vivendo.

Ragioniamo quindi sulla manutenzione e sulla possibilità per un team di lavorare in remoto ed intervenire solo quando necessario, senza dovere affrontare quotidianamente i costi di verifica e gestione. La maggiore competenza del tecnico manutentore sia ha nel momento in cui la sua esperienza gli permette di riconoscere a orecchio quando una macchina non si comporta correttamente. Sarebbe bello se questa competenza potesse essere utilizzata da remoto e, magari, supportata da algoritmi di intelligenza artificiale affidabili e che sappiano migliorarsi con il tempo?

Neuron soundware sta cambiando il mondo dell’industria:

  • Il controllo e diagnostica da remoto riducono l’esposizione del personale addetto. Siate preparati per una futura emergenza.
  • Il controllo puntuale della salute di una macchina importante per un processo fondamentale implica inserire un nuovo livello di protezione. Siate pronti a migliorare il livello di immunità dell’impianto e a permettere un recupero più semplice e veloce.
  • I cicli di manutenzione programmata permettono di meglio gestire le proprie risorse e di utilizzare i propri asset per tempi più lunghi. Siate pronti ad ottimizzare per risparmiare.

Il COVID-19 ci ha cambiato molto, troppo velocemente. In Neuron soundware e in Volta crediamo che la digitalizzazione, il controllo remoto e le capacità predittive dell’AI siano le medicine migliori per un’industria ferita. Guardate il video e siate ispirati, siate preparati, siate protetti. Perché il domani è già qui.